Festival Scrittori&giovani 2020 “le contaminazioni”

Festival-scrittoriegiovani


Scrittori&giovani, il festival letterario di Novara e provincia, torna nel 2020, per la dodicesima edizione, portando libri e scrittori da tutto il mondo nelle scuole, con eventi aperti anche al pubblico adulto. Un appuntamento con la cultura dal 18 al 29 novembre nella speranza di vincere la crisi causata dall’emergenza Coronavirus, promuovendo una cultura dei libri come bene sociale sempre più necessario.   

Il tema 2020 del festival, “le contaminazioni”, è stato scelto per riflettere meglio, anche in modo simbolico, sul difficile momento attuale, tra pandemia, emergenza climatica e necessità di salvaguardare sicurezza e ambiente.

La formula della rassegna di rinnova con un calendario on line e modalità multicanale, con webinar e podcast, nella speranza di un finale in primavera di nuovo in presenza, con laboratori ed eventi collaterali, nelle modalità apprezzata nelle passate edizioni in cui sono stati ospitati autori come Pennac, Grossman, Sepúlveda, Adonis, Falcones, De Carlo, Giordano, Magris, Vassalli.

Il fulcro della rassegna resta l’incontro fra giovani e scrittori, anche nelle aule virtuali per la didattica a distanza. Coinvolgiamo attivamente gli studenti che leggono i libri degli autori prima di incontrarli on line grazie a una larga distribuzione di copie, elemento di originalità e di investimento del festival, anzi una delle ragioni che hanno vinto le paure del momento proprio per la richiesta pressante delle scuole di avere a disposizione libri, in formato sia cartaceo che e-book.

Non può mancate un’ apertura al pubblico adulto, aprendo alla cittadinanza gli incontri in streaming con le scuole e offrendo spettacoli, musica, reading e laboratori.

L’obiettivo è sempre diffondere il piacere e l’interesse della lettura, mai scontato in un’epoca tanto visuale e tecnologica quanto distratta come la nostra, con un valore aggiunto: avere l’opportunità di trovarsi faccia a faccia con personalità del panorama letterario internazionale.

L’iniziativa, sostenuta fin dalla prima edizione dalla Regione Piemonte con enti come il Comune di Novara-Biblioteca Civica Negroni e Fondazione CRT e altri, rende la pianura di Novara e le sponde dei due Laghi, Maggiore e Orta, un terreno fertile per le parole seminate da cultura, letteratura ed editoria.

Le contaminazioni

Lasciarsi contaminare dai libri è la sfida dell’edizione 2020 del festival Scrittori&giovani, che ha scelto non a caso il tema “contaminazioni”. Il termine sottolinea ciò che ha segnato quest’anno drammatico.

Nella sua accezione negativa questa parola indica, in altri campi, anche inquinamento ambientale o corruzione economica e sociale. Eppure, al tempo stesso, parlare oggi di contaminazioni, al plurale, significa ribadire in modo simbolico che una reazione positiva per vincere questo male è possibile e sta proprio nella capacità di privilegiare fusioni e interconnessioni propizie, salvaguardando relazioni, stili di vita, attenzione alla cultura e pure alle culture diverse dalla nostra.

La letteratura ancora una volta è venuta in soccorso per trovare le parole adatte a esprimere qualcosa di inesprimibile che si agita dentro di noi, perché gli scrittori, con storie e testimonianze scritte nelle lingue del mondo, ci fanno capire come la nostra esistenza sia fatta di contaminazioni favorevoli che possono aiutarci a cambiare in meglio: dal rapporto tra esseri viventi e natura a quello tra mondo analogico e digitale, fino all’importanza dell’intercultura tra popoli e mentalità.
I giovani sono così i protagonisti di un modo nuovo di vedere e migliorare il mondo anche a partire dai libri.

«Bisogna restare, accettare lo scandalo della peste, cominciare a camminare nelle tenebre e tentare di fare il bene» (Albert Camus).

«La somiglianza è come una dolce sensazione; basterebbe somigliarsi per credere che esistano la comprensione, i pensieri che si trasmettono senza parole, la fiducia reciproca. Si somigliavano soprattutto nei loro occhi limpidi, quegli occhi che purificarono lo sporco del mondo che li adombrava, come il filtro che purifica l’acqua torbida e la rende potabile. Sembrava che l’acqua limpida fluisse dai loro occhi verso l’esterno. Il giorno in cui scorrerà sul mondo toglierà ogni contaminazione» (Yukio Mishima)

«Le grane, tu lo saprai, non vengono al galoppo, come gli Unni, ma zitte, di soppiatto, come le epidemie» (Primo Levi)

Programma

  • ore 12, Liceo Artistico Casorati, Novara
    incontro con Elisa Macellari a partire da Papaya Salad (Bao Publishing),
    in dialogo con Veronica Carratello
  • ore 11,30: ITI e ITC Leonardo da Vinci, Borgomanero
    incontro con Gabriele Clima a partire da Black boys (Feltrinelli)

    VENERDÌ 27 NOVEMBRE
  • ore 10: Liceo Scientifico Galilei, Borgomanero
  • ore 12: Liceo Linguistico e delle Scienze Umane Galilei, Gozzano
    incontro con Dacia Maraini a partire da Trio (Rizzoli)
  • ore 13,30: Liceo delle Scienze Umane ed Economico Sociale Bellini, Novara
    incontro con Sahar Mustafah a partire da La tua bellezza (Marcos y Marcos)

    SABATO 28 NOVEMBRE
  • ore 20,30: Teatro Coccia (evento in diretta sul canale YouTube Teatro Coccia)
    Cassandra, in te dormiva un sogno: opera virtuale multimediale su musica di Marco Podda

    DOMENICA 29 NOVEMBRE
  • ore 16: Scuola di Musica Dedalo, Novara (in streaming su Facebook @festivalScrittoriegiovani)
    Fin del Mundo: contaminazioni di popoli e confini
    Reading musicale a partire dal libro di Laura Pariani Le montagne di don Patagonia (Interlinea) con intervento dell’autrice, letture di Eleonora Calamita, interpretazioni di Francesco Cordeo alla fisarmonica

ALCUNE ATTIVITÀ COLLATERALI SUCCESSIVE
(Eventi e laboratori in presenza: inverno-primavera 2021)

*Casa Circondariale, Novara. Contaminiamoci di parole: scrivere per sentirsi liberi: corso di scrittura creativa in carcere a cura di Antonio Ferrara
*Laboratorio giornalistico ed editoriale con realizzazione di e-book e della newsletter del festival
*Contest Booktrailer Scrittori&giovani: scadenza bando febbraio 2021
*Premio Novara Terra degli aironi/Dante Graziosi con mostra bibliografica

Per gli eventi on line sono indicate le sedi di riferimento da cui si attivano i collegamenti

Come seguire i nostri eventi aperti a tutti

Gli eventi pubblici in diretta Facebook saranno visibili sulle pagina:
@festivalScrittoriegiovani

Per partecipare agli eventi pubblici su prenotazione contattare festival@letteratura.it per ricevere il link di collegamento (fino ad esaurimento posti).
Gli incontri si svolgeranno sulla piattaforma Google Meet.
Per partecipare sarà necessario eseguire l’accesso ad un account Google gratuito.

Area stampa

Comunicato generale
Scarica la BROCHURE del festival Scrittori&giovani


Contatti : festival@letteratura.it – 0321 1992282

I nostri partner